An Idea

It is said that life is that thing that happens when you’re planning your next move.

Bullshit. Life’s not a mere thing you can easily stick labels on, choose between yes or no, call good or bad. Life’s an idea, the sensational feel you get when you seek what you’re blindly driven toward, the blind path you walk when you don’t know what’s happening next, the ecstatic wind in your hair when you fall into the void of the unknown.

Life’s tough, it often makes you lose balance, physics doesn’t apply and there are no clear instructions to follow. Waves of people come and shape you and leave, inspiration illuminations fade away if you’re not ready to write ideas down and get your hands dirty in shaping words into sculptures, chase them. And it’s easy to get carried away, to hide your face under the sheets and let the world turn under your feet, escape reality when it gets tight. But if you want something, I mean real things, those you read about in books and see burning in the eyes of people with revolutions in their foreheads – well, welcome aboard. This is the price to feel alive, you should be ready to get your shoes muddy and your legs tired.

Waters may get pretty rough out there, are you ready to put your swimsuit on?

||||||||

Si dice che vita sia quella cosa che accade mentre si pianifica la prossima mossa da fare.

Stronzate. Vita non è una semplice cosa su cui si possono incollare etichette, scegliere fra sì o no, chiamare giusto o sbagliato. Vita è un’idea, quella sensazione che provi quando segui una strada senza bisogno di vedere cosa ti aspetta di fronte, sentiero cieco che cammini quando non hai certezza di cosa può accadere, vento estatico fra i capelli quando cadi negli abissi di possibilità.

Vita è tutto tranne semplice, ti sbilancia e ti accorcia il fiato, la fisica non applica leggi e non ci sono istruzioni da seguire. Onde di volti che arrivano, mutano e partono, bagliori di illuminazione sfumano se non sei pronto con carta e penna ad abbozzarne i tratti e a sporcarti le mani per dare forma a parole. Ed è facile essere trascinati via, chiudere gli occhi sotto lenzuola scappare quando le giornate cominciano a farsi strette. Ma se vuoi qualcosa, dico qualcosa di vero, quello di cui parlano i libri e che vedi bruciare negli occhi di chi ha smesso di voler sedare la rivoluzione scoppiata nella fronte – benvenuto a bordo. Questo è il prezzo per sentirsi vivi, essere pronti a sporcarsi le scarpe e a sentire le gambe stanche

Il mare lì fuori può diventare agitato, sei pronto a metterti il costume?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s